L'OBBEDIENZA NON E' PIU' UNA VIRTU' In evidenza

Scritto da: Sabato, 26 Agosto 2017 22:16
Vota questo articolo
(1 Vota)

Francesco era lì, profumava amore e tenerezza. Più impaziente che mai mi affrettai per raggiungerlo. Il mio cuore sapeva che in lui tutto si calmava, che in lui tutto trovava pace. Fu forse per questo che accellerai il passo, la mia anima aveva sete di lui.

 

- “Ben trovato amico caro, ben trovato fratello mio”.

 

bambina14

 

Dopo il suo saluto le nostre anime restarono in silenzio e ci fu un attimo di eternità fra di noi. Non parlavo, lasciavo che Francesco mi assorbisse nel suo mondo, che lui diventasse ogni cosa in me.

 

Quando riaprii gli occhi Francesco mi guardava dolcemente, immerso nel sempre, immerso nel tutto. Aveva appagato ogni mia domanda, rimesso al silenzio ogni mia questione. 

 

 

- “Perché mi hai chiamato Francesco caro?”.

 

- “Dio chiama sempre, la Sua voce è eco in tutto il creato. Ti ho chiamato per parlare con te della regola, ciò che soffoca il cuore dell’uomo per imprigionarlo nelle oscure prigioni della mente.

 

Il Cristo ha dato una sola regola l’amore.

 

L’uomo invece continua a darsene milioni e milioni; leggi che lo portano lontano anni luce dall’amore divino o semplicemente dall’amore umano. 

 

Quante regole ancora in quella chiesa che in molti hanno distrutto e pochi ricostruito in sé. Una chiesa fatta ancora di precetti e divieti.

 

Questo proliferare di mille regole ha tolto all’uomo il bisogno di pensare. Non serve più pensare. È già scritto cosa devi pensare, qualcuno ti ha già detto cosa devi dire e altri ti hanno già programmato per come devi amare.

 

Sei scivolato nel sonno profondo dell’anima. Il mio impegno per ridestarti è costante. Scardinare le tue regole, quelle che ti sei auto imposto prima ancora di accettare l’unica vera regola, quella dell’amore.

 

Non riuscivi a distinguere l’impulso che sentivi dentro dalle regole dell’amore violato e profanato.

 

La mia chiesa è profanata da chi vi entra senza amore, pieno di orgoglio e vanità, sicuro di essere un buon credente ma con il cuore arido.

 

Lì la terra non dà più buoni frutti. Assieme potete ripartire da qui, da questo preciso punto.

 

Togliete tutte quelle regole che addormentano invece di risvegliare. Suonate le campane a festa. Una chiesa nuova dove nessuno si arroga il diritto di possedere l’unica e autentica verità e rivelartela.

 

Pensi forse che il tuo cuore non possa distinguere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato. Non c’è nessuno che possa assolvere questo compito per te.

 

Ogni figlio ha il diritto di sbagliare, di fare esperienza ma se hai risvegliato la sua coscienza invece di addormentarla quegli errori saranno benedetti dal Padre perché serviranno a costruire un uomo nuovo, una donna nuova, i figli della Nuova Assisi.

 

Non ho precetti né regole da darvi ma vi posso fornire gli strumenti della riconciliazione, del perdono, della pazienza e dell’umiltà.

 

La meditazione dell’amore nel puro silenzio, la contemplazione in te del principio divino, oh quanti miracoli ha posto in noi il Padre!

 

Ricordatevelo è amato tanto il primo genito quanto il figliol prodigo ma è in onore di quest’ultimo che il Padre imbandisce la tavola più suntuosa e proclama festa anche tra i suoi più umili servitori.

 

Cosa ci spingerà allora a rinnovare questa festa?

 

Il tuo ritorno al cuore, il vostro ritorno al cuore. Nessuna regola, il senso della giustizia, l’impulso all’amore lo porti dentro, seguilo ascoltalo e per te ci sarà sempre il banchetto più grande, la festa più magnifica non solo nella tua casa, ma in tutto il regno in tutto il creato”.

 

- “Francesco caro mediterò con te e vivrò nel tuo respiro imparando ogni giorno la tua disobbedienza. Come te disubbidiente per amore. E così è!”.

 

- “Così è fratello mio, desidero per te la dignità di uomo e figlio di Dio! Disubbidisci per amore!”.  

Letto 406 volte Ultima modifica il Sabato, 26 Agosto 2017 13:44

Altro in questa categoria:

Devi effettuare il login per inviare commenti

Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Nessun dato verrà storicizzato in essi.

  Clicca su accetta per proseguire.