CHI HA PROVATO GLI OLI DI FRANCESCO? In evidenza

Scritto da: Mercoledì, 18 Aprile 2018 21:30
Vota questo articolo
(1 Vota)

Francesco ha affidato a una mia sorella d’anima la cura e la diffusione dei suoi oli, così capita talvolta che ci confrontiamo su questo tema .

 

- “Sorellina cara, sono devastato. Oggi mi è successo di tutto! Ti prego consiglia sempre prudenza con l'Olio d'Acqua, lo può usare chi ha la forza di sostenere la sua onda!”.

 

- “Oh mi spiace... dici che sia per l’applicazione che ti ho fatto ieri che hai avuto una giornata così particolarmente impegnativa? Ma dimmi, cosa ti è successo?”.

 

- “Pensa che ho anche litigato con mia moglie, cosa più rara di un'eclissi solare! Mi preoccupavo un po' anche per la nostra comune amica per la quale hai preso una boccetta d’Olio d’Acqua, non vorrei che la destabilizzasse troppo!”.

 

 

- “Ho un po' di domande: pensi che ciò che ti è accaduto ieri abbia comunque un risvolto positivo? Hai già compreso qualcosa? A tuo avviso l'Olio d'Acqua può essere applicato su ogni tipologia di persona o è possibile che a qualcuno proprio non vada messo?

 

40 Yeiazel

 

 

Su di te mi esce proprio che era desiderio di Francesco che te lo applicassi. Adesso vedo cosa dice il test per quanto riguarda la nostra amica. Oggi come state? Ti devo dire che invece dopo la bomba di dieci giorni con l'Olio d'Acqua mi sento alleggerita. Ho penato tanto per due situazioni in particolare che mi trascinavo da diverso tempo... solo quattro anni. Adesso le guardo con occhi diversi e sento che le ho lasciate andare. Non mi procurano più quel senso di solitudine che mi coglieva all'improvviso, anzi mi ritrovo a sorridere perché poi altre questioni attinenti si sono pure modificate. Un vero miracolo!”.

 

- “Capisco quello che dici, sicuramente l'Olio d'Acqua fa molto bene, ma comporta passaggi impegnativi! A me ha permesso un chiarimento molto importante con mia moglie e ora sono felice di averlo fatto!Sì... comporta passaggi impegnativi ora l'ho capito meglio.

 

Nel brano ‘Un insolito postino’ Francesco questo non lo spiega, passa direttamente al risultato: la leggerezza e la dolcezza e così effettivamente è. Ma c'è una cosa importante che dice: ‘quando l'amore è solo prendere non puoi capire cosa dona quest'olio’.

 

Questo mi fa pensare che il suo effetto sia amplificato o meno a seconda dello stadio evolutivo di una persona. Oppure l'effetto devastante c'è comunque ma la tendenza è quella di dare i meriti alla sfortuna? Ecco perché occorre una guida agli oli!”.

 

- “Si terrò care queste tue parole e le aggiungerò alla guida per completezza e chiarezza di chi userà gli oli! Penso che le tue interpretazioni siano ambo corrette, ovvero dipende da dove si trova la persona nel suo percorso ma anche che l'olio obbedisca all'imput di Francesco che ripete: ‘scuoti’!”.

 

- “Su di me gli oli di Francesco stanno lavorando molto in profondità e i piccoli miracoli giornalieri ne sono testimonianza. Ovviamente il percorso non è sempre una passeggiata perché per esempio l'Olio d'Acqua ha portato in superficie fiumi di lacrime (anche perché non ho moderato le dosi nell’applicazione). Anche l'Olio della Compassione si è frantumato in mille pezzi e dell'Olio di Rosa si è rotta la corda, ma come se durante la notte qualcuno fosse arrivato e avesse usato una forbice per tagliarla in due... Se oggi mi sento alleggerita di pesi, se oggi il senso di solitudine sembra svanito, se oggi penso al presente e il futuro poco mi preoccupa, il passato lo avverto lontanissimo, è dovuto pure al fatto che negli oli c'è la mano di Francesco, il suo amore e l'amore di Chiara. Per questo ora chiedo a tutte le persone che hanno ricevuto gli oli se ne state provando gli effetti, se avvertite con gioia la loro azione su di voi. La gioia sarà anche mia perché per volere di Francesco ho ricevuto il compito di donarli. E con umiltà vi dico che il vostro contributo è prezioso per potermi aiutare a diffonderli nel modo più appropriato possibile”.

 

- “Grazie di cuore, sorellina cara, sono felice di condividere la mia gioia con te!”.

Letto 639 volte Ultima modifica il Mercoledì, 18 Aprile 2018 18:05
Devi effettuare il login per inviare commenti

Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Nessun dato verrà storicizzato in essi.

  Clicca su accetta per proseguire.